Torna Degustazioni Musicali Umbria, si inizia il 21 ottobre

Nuova stagione, nuovi ospiti e nuova veste grafica per Degustazioni Musicali Umbria, la serata dedicata a musica e alimentazione di qualità organizzata dall’associazione Suoni in Chiostro a San Gemini (TR), presso la Taverna del Torchio.

degustazioni musicali umbria logo

 

Come l’anno precedente l’appuntamento è fissato per il martedì (due al mese per l’esattezza). Si inizia il 21 ottobre con un ospite internazionale: il folk singer Philip Parfitt.

locandina 21 ottobre Degustazioni Philip Parfitt

Qualche anticipazione del programma 2013-2014 che vedrà ospiti internazionali e punte di diamante del nostro paese: Egle Sommacal (Massimo Volume), Stefano Pilia (Massimo Volume, Il sogno del Marinaio, In Zaire), Land Observations (UK), Mattia Coletti e molti altri che vi annunceremo di volta in volta.

Vi aspettiamo a Sangemini!

Suoni In Chiostro inaugura Degustazioni Musicali Umbria con Adriano Modica

Arriva a San Gemini (TR) un nuovo appuntamento di musica e cucina a cura dell’associazione Suoni in Chiostro. Si chiama Degustazioni Musicali Umbria e si terrà presso la Taverna del Torchio. Ospite: il cantautore reggino Adriano Modica.

Si tratta di un nuovo appuntamento di musica e cucina già sperimentato nelle Marche dall’organizzatore di eventi Paolo Forlì e importato in Umbria da Suoni In Chiostro e si terrà martedì 11 marzo presso la Taverna del Torchio, a San Gemini (TR).

Degustazioni Musicali Umbria

Sarà ospite il cantautore reggino Adriano Modica, in tour con il suo terzo disco “La sedia”. La serata avrà inizio alle ore 20 e prevede un buffet  gratuito per tutti i partecipanti.

Adriano Modica è nato nel 1977 a Reggio Calabria. Ha alternato carriera musicale a carriera cinematografica. Come bassista e cantante ha fatto parte della band di Marco Parente, degli Ulan Bator e dei Jennifer Gentle. “La sedia” è il suo terzo disco e chiude la trilogia dei materiali dopo Annanna, “l’album di stoffa”, Il fantasma ha paura “l’album di pietra”, arriva “l’album di legno” che rinsalda il legame profondo di Modica con la canzone d’autore e con la psichedelia sognante ormai marchio di fabbrica del musicista.

“La sedia è fermarsi, darsi una calmata e guardare al passato per non dimenticarsi di essere stati vivi, al presente per preoccuparsi e chiedersi il perché e al futuro per ricordarsi che c’è sempre un’altra possibilità per fare meno schifo. Considero il coltivare la memoria come la base di un progresso sano, sottintendendo per progresso la rielaborazione delle cose in funzione del benessere e non la manipolazione del concetto di benessere in funzione delle cose. Non imparare dagli sbagli è al di sotto persino delle bestie”.

Adriano Modica La sedia

Per maggiori informazioni su Adriano Modica: http://www.adrianomodica.it/